skip to Main Content

Alberto Bevilacqua

Lo devo dì ciò un po’ de suggestione
inzieme ar dubbio: “Riesco o nun riesco?”
Devo fa vèrzi a chi è ‘n istrione…
poi m’esce la quartina in romanesco.

A chi m’ha dato l’illuminazione
de trasformà ‘gni scritto in quarche vèrzo:
la differenza “Cicero-Tincone”
scusate nun è mica tempo perzo.

Stimato eppoi mirabbile scrittore:
Alberto Bevilacqua, nome in vista
pe le stesure, libbri, grande Autore
poi puro giornalista e polemista.

Già ner sessantasei Premio Campiello
fino a lo Strega co “L’occhio del gatto”,
ar Bancarella a faje da cappello
(puro doppiato pe chi stà distratto).

Quartine fatte co li bòni intenti!
Ché ‘gni romanzo suo cià trasportati
senza fa un passo, in lochi sorprendenti,
lassannoce co li “Sensi incantati”.

Lascia un commento

Back To Top
Cerca